Luna, ananke, melanconia

21 giugno 2015

Ore 21:30

Spettacolo di teatro danza su note di pianoforte a cura di Centro Culturale Sharàzad.

Nel pensiero orfico Ananke era accoppiata con un grande serpente Kronos, formando una sorta di spira che stringeva tutt’attorno l’universo. Fin dalle origini Tempo e Necessità impongono un limite a tutte le nostre possibilità. Insieme formano una coppia archetipica il cui nesso è intrinseco: dove è l’uno è anche l’altra, essere liberi dal tempo è essere liberi dalla necessità“.

I personaggi sono intrappolati in una dimensione liminare in cui il tempo è sospeso ed ogni azione si ripete un certo numero di volte perchè non esiste l’esperienza. La musica tesa e partecipe delinea a poco a poco questo paesaggio lunare. Lentamente emergono figure sospese che per un istante si avvicinano e ci mostrano frammenti della loro storia…

Regia
: Sara Marzaduri

Si ringrazia la gentile supervisione di Marigia Maggipinto, 
danzatrice dal 1989 al 1999 Tanztheater Pina Bausch.

Musiche: 
Chopin, Beethoven, Mozart – Pianoforte: Fabio Gentili.

Interpreti
: Agnes Magyar, Giulia Tacconi, Martina Del Prete, Maria Vittoria Cassanelli, Gregorio Migliaccio, Cecilia Lorenzetti, Luana Ferlito, Giulia Tarantola, Fabio Gentili.

Condividi su: