RESIDENZE ARTISTICHE

Fienile Fluò è un luogo in cui è possibile pensare, incontrarsi, studiare, avviare processi creativi, sviluppare, produrre e presentare il proprio lavoro artistico. Un luogo immerso nella natura, ma molto vicino alla città, in cui isolarsi per nutrire il proprio lavoro e successivamente presentarlo ad un pubblico. Un punto di riferimento forte per gli artisti del territorio, ma anche un luogo aperto all’ospitalità di artisti attivi in ambito nazionale e internazionale. Un luogo di creazione e scambio, ma anche un luogo aperto alla città, al territorio, e alla comunità, dove sia possibile “incontrare” l’arte e la cultura contemporanea in un contesto non convenzionale garantito dalla natura del luogo.
Gli artisti e i gruppi selezionati in diversi ambiti (teatro, danza, musica, arti visive) svolgono abitualmente un periodo di residenza artistica di 7-15 giorni e usufruiscono della foresteria e della sala teatro.
Il progetto di residenza prevede – oltre a un periodo di prove – una presentazione pubblica del lavoro, preferibilmente d’estate negli spazi naturali all’aperto ed eventualmente momenti di formazione aperti al pubblico tenuti dagli artisti in residenza.
Una particolare attenzione è rivolta a progetti creati e ideati in stretta relazione con l’ambiente naturale circostante e a progetti ispirati da tematiche ambientali.

 

foresteria_4
foresteria_5
foresteria_1
foresteria_2
foresteria_3
foresteria_6
foresteria_7
foresteria_8

Elenco residenze artistiche:

Dal 2007 Fienile Fluò ospita nella sala teatro e nella foresteria residenze artistiche di artisti attivi in ambito locale, nazionale ed internazionale: Monica Casadei (Artemis Danza – Parma), Silvia Traversi (Traversi danza – Bologna); Giovanni Dispenza (CircoMistico – Bologna),  Fabrizio Favale (Compagnia Le Supplici – Bologna), Alessandro Berti (Casavuota – Bologna), Viviana Piccolo (Opificio Teatrale – Bologna), Elena Guerrini (Creature Creative – Grosseto), Michele di Stefano (Mk – Roma), Cristina Renzetti (Bologna), Maurizio Cardillo (Compagnia Cardillo/Le bellebandiere – Bologna/Ravenna), Nicola Bortolotti (15 febbraio/Nicola Bortolotti – Torino/Bologna), Alessandra e Antonella Sini (Compagnia Sini – Roma), Simona Bertozzi (Nexus – Bologna), Guido Sarli (Umma Umma dance – Barcellona/Spagna), Teatrino Giullare (Bologna), Francesca Penzo (Bologna),  Sharon Vazanna (Israele), Collettivo Agostino Bontà (Bologna), Caterina Basso (Bologna), Barbara Berti (Italia-Germania), Isabel Cuesta (Colombia), Gil Kerer (Israele), Alice Bariselli (Bologna).