';

RADIO FLUÒ

ACCENDI RADIO FLUÒ!

La musica è una parte importante della nostra giornata, un modo per trascorre, soprattutto in questo periodo, il nostro tempo, per arricchirlo e per arricchirci.
Abbiamo pensato di condividere con voi la musica che è più in sintonia con il DNA di Fienile Fluò, le sue radici sono nell’ambiente naturale e ce lo fa percepire come una delle fonti principali di creatività.

Ci siamo fatti aiutare da un esperto di musica che ogni mese ci proporrà la sua playlist pensata esclusivamente per noi; stiamo parlando di Matteo Lion, esploratore musicale su METABOX sensibilità aumentata e abile narratore del nostro quotidiano attraverso il lavoro di coloro che scrivono e interpretano la musica.

Trovate la nuova playlist e tutti i brani delle precedenti, anche nel nostro canale YouTube e nel nostro profilo Spotify

ImmBoxPagSito

LA PLAYLIST DI MAGGIO

Up The Mountain – Regina Spektor
“Nell’oceano c’è una montagna. Nella montagna, c’è una foresta. Nella foresta, c’è un giardino. Nel giardino, c’è un fiore. Nel fiore trovi il nettare. E nel nettare c’è la risposta”. E’ proprio così, le risposte più sagge le troviamo se guardiamo alla natura.

Sunshower – S. Carey
“Abbiamo nuotato come se non avessimo mai saputo cosa fosse la terra.
La giornata è diventata una tela colorata. Ogni giorno, sento ancora la doccia solare di seta”. Gira il tuo viso verso il sole e le ombre cadranno dietro di te.

Cicadas and Gulls – Feist
Cicale e gabbiani,raschiano la terra e il mare. Sono distanti da me. Sono nel cielo, cielo, cielo…”. Qualcuno dice che i logorroici si reincarnano nelle cicale.

Lawn – Aldous Harding
“Il tuo lato B sul prato”. Uno bravo ha detto: “Per quante parole tu conosca, quando entri in un prato di primavera insieme alla tua ragazza, devi inventarne di nuove”.

The Cherry Trees Are Still In Blossom – Jens Lekman
“Ah, Giulia, a volte penso a te quando i ciliegi Sono in fiore in primavera”.
Infatti un vecchio proverbio dice: Nessuno ci è estraneo sotto un ciliegio.

Tree Tops – Eye Gymnastics
Questo duo di Vilnius descrivendo questa canzone ha detto: “La meraviglia e una certa forma di vulnerabilità vanno di pari passo. Essere aperti al mondo e a ciò che ci circonda –– cioè essere vulnerabili ad esso”.

Regno d’acqua – Meg
“Sabbia d’oro tra i capelli, acqua seta tra i coralli, alghe intorno alle caviglie piu’ preziose delle perle. Naturale paradiso si rifrange sul mio viso e fra gli scogli e le conchiglie. Acqua mia seconda pelle”. Siamo talmente parte della natura che il nostro corpo è fatto per gran parte di acqua.

Standing In The Sun – Jessica Lea Mayfield
William Blake disse: “Chi non osa osservare il sole in volto non sarà mai una stella”. E questa canzone si concentra sul piacere totalizzante di stare sotto al sole.

Elevator To The Sky – Geniie Boy
Questo brano electro-pop è stato ispirato da un podcast che discuteva l’idea di un ascensore verso il cielo che fungerebbe da condotto per i viaggi interstellari come una via da seguire per l’evoluzione umana. In effetti i suoni del theremin che troverete in questo pezzo vi porteranno in cielo.

See The Sun – Gully
Questo artista di Bristol in questo pezzo parla dell’energia motivazionale del sole che sa alimentare giustamente un esuberanza sfacciata.

Modern Nature – Flourish
Ogni fiore che sboccia ci ricorda che il mondo non è ancora stanco dei colori. E questo gruppo dal nome così evocativo, Modern Nature, ci regala un pezzo sul fiorire tipico della primavera.

Big Black Cloud, Little White Lie – Goldfrapp
Un nuvola nera ci serve per coprire una bugia bianca. Le bugie sono per natura così feconde. Una bugia ne rende necessarie molte altre. e a volte sembra di vederle volare via nel cielo come nuvole.

Cicadas – Cowboy Junkies
“Ascoltale ronzare tra gli alberi. Un po’ come noi, una razza morente. Una voce ora è tutto ciò di cui abbiamo bisogno”. Dovremmo imparare dalle cicale come se ci uniamo abbiamo il potere di farci ascoltare.

Daisies – Mia Porter
Nella canzone Mia Porter esamina ciò che la circonda come il cactus alla sua finestra e le margherite. E la natura diventa la prova che il tempo è passato. Le stagioni ci ricordano che niente dura per sempre.

Strange Animal – Bart Davenport
“Sono caduto dal mio albero. È stato un evento casuale. Sono un animale strano, illogico”. Ebbene si, gli animali sono più pericolosi quando si svegliano in un uomo.

Dreaming of the Moon – Solar Eyes
Questo collettivo di Birmingham ha esordito con questo pezzo molto cinematografico. Sognando la luna, solo così l’uomo è riuscito ad arrivarci.

Skylarking – Inna De Yard ft. Horace Andy
Inna de Yard, tradotto dal giamaicano significa “nel cortile”. Più che un semplice collettivo, si tratta di un revival creativo, brulicante di pura energia collaborativa che vuole ricreare le vibrazioni naturali. E infatti tutte le sessioni acustiche sono state registrate all’aperto.

Birds and Daisies – Racoon Racoon
Racoon Racoon è un duo folk che si è formato nel 2016 in Francia, girando poi per diversi paesi per stabilirsi alla fine nelle Alpi in Italia. E questa canzone che parla di uccelli che inseguono i sogni e di margherite solitarie ci regala tutta l’indolente dolcezza della primavera.